Instagram addio alle diete “miracolose”

Limiterà i post degli influencer su bevande dietetiche e diete miracolose

E’ di poche ore fa l’annuncio di Instagram che ci informa che partire da questa settimana imporrà delle restrizioni sui post che sponsorizzano particolari prodotti dietetici e procedure di chirurgia estetica.

Nuove norme che ovviamente riguardano anche Facebook. Una azione che arriva per arginare l’aumento di post di marketing sul noto social network dove – anche personaggi pubblici – pubblicizzano bevande e integratori “miracolosi” alimentando il falso mito del fisico perfetto.

Secondo Instagram, questi post aumentano la pressione sulla perfezione estetica soprattutto negli utenti più giovani aggravando le loro preoccupazioni sull’aspetto esteriore e su come dovrebbero essere. Questa iniziativa si va ad aggiungere anche a quella precedente relativa alla scomparsa del numero dei like sotto i post.

Per questo motivo, il feed degli utenti con età inferiore ai 18 anni non mostrerà più post che promuovono determinati prodotti per la perdita di peso o offerte speciali per la chirurgia estetica. In alcuni casi, ci sarà la vera e propria rimozione del contenuto dalla piattaforma.

Nello specifico, si fa riferimento a quelle foto la cui didascalia parla di prodotti miracolosi che hanno aiutato a perdere peso in fretta accompagnata da un codice sconto.

Verrà data anche la la possibilità di segnalare alcuni contenuti che possono infrangere le nuove linee guida di Instagram. Come già detto, i post verranno nascosti solo agli utenti minorenni.

Instagram

Si tratta di un’iniziativa lodevole da parte di Instagram che tenta di lottare contro l’industria della estetica e della bellezza a tutti costi e che porta – soprattutto i giovanissimi – alla ricerca della inesistente perfezione, causando in alcuni casi anche disturbi alimentari.

Il contenuto veicolato tramite i social media, infatti, può giocare un ruolo importante nella relazione che abbiamo con i nostri corpi. Proprio per questo, è necessario che ci sia un controllo più serrato su determinati argomenti e su determinate informazioni.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
19 − 10 =