Chatbot e Messenger BOT

chatbot e messenger bot

Chatbot e Messenger BOT

Piccola guida all’utilizzo dei chatbot e Messenger Bot per la tua attività.

On Line troviamo tante notizie ed informazioni legate ai chatbot.

Ma esattamente cos’è un ChatBot e Messenger Bot?

Sono ormai diversi anni che si sente parlare di Chatbot e molte aziende hanno scelto di affidarsi a questo strumento per incrementare l’interazione con i propri utenti ed anche per poter fornire maggiori informazioni a chi ne cerca attraverso la costruzione di un percorso di domande e risposte guidato.

In pratica il Bot è un software o interfaccia che simula una conversazione con gli utenti attraverso la chat grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale, programmati per rispondere ai messaggi in modo automatico secondo diversi livelli di personalizzazione. E’ possibile realizzare bot semplici fino ad arrivare a bot più complessi che comprendono tecnologie di machine learning avanzate, capaci di adattare di volta in volta domande e risposte ed imparare da esse.

E’ facile perciò intuire come questi strumenti abbiano un grande poteziale, visto anche quanto negli ultimi anni il tempo trascorso dagli utenti sulle app di messaggistica sia diventato maggiore rispetto a quello trascorso sui Social Media.

Sono sicuramente un ottimo strumento da utilizzare insieme ad altri come le app mobili, il customer care o altro, però questo non significa che tali strumenti verranno soppiantati completamente.

Il Bot è ad oggi una tecnologia ancora in fase iniziale di sviluppo e con ampi margini di miglioramento. Ma già quello che oggi succede ci porta a fornire delle prime valutazioni in merito a questo strumento. I consumatori, che oggi interagiscono con una intelligenza artificiale vogliono trovare risposte rapide a domande in caso di emergenza, aiuto alla risoluzione di reclami o spiegazioni relative a prodotti o servizi .

In particolare, i chatbot sono efficaci se utilizzati come tool di customer care per dare risposte in tempo reale alle FAQ (Frequently Asked Questions) ricevute dal servizio clienti. La possibilità quindi di dare assistenza immediata e i costi contenuti sono un vantaggio che non sono passati inosservati neanche e soprattutto in una strategia di Social Media Marketing più ampia.

Chatbot e Messenger BOT
Chatbot e Messenger BOT

E’ importante far notare un aspetto essenziale della comunicazione attraverso i Social Network: Se un’azienda non risponde ai messaggi che riceve sui social entro breve, fa percepire una scarsa attenzione al cliente e poca cura nella gestione delle sue attività. Al contrario più è rapida nel fornire risposte, maggiore sarà la percezione positiva da parte dei clienti.

Sono senz’altro uno strumento da tenere in forte considerazione sia per dare risposte rapide che per creare ulteriore connessione con i propri clienti. In ogni caso lo scopo dei Messenger BOT non è solo questo, ecco perché ho raccolto alcuni esempi per integrarli nella strategia digitale della tua attività o business.

Per un potenziale cliente o un cliente già acquisito possono risultare un risparmio di tempo per trovare informazioni rapide. Piuttosto che andare a cercarle sul tuo sito o aprendo una app o anche cercando di scaricarle o fare una telefonata.

Un cliente può semplicemente  iniziare a chattare su Facebook Messenger o Telegram, proprio come farebbe con un conoscente ed amico ed accedere così facilmente a ciò che stava cercando.

Ecco un esempio di Messenger Bot utilizzato in maniera davvero strategica dal Museo MAXXI di Roma.

Tra tanti sicuramente Facebook è uno dei posti dove è possibile intercettare e conversare con milioni di persone ogni giorno. Se la tua azienda ha una presenza organizzata e strutturata su Facebook non puoi assolutamente ignorare la creazione di un Messenger BOT, perchè può diventare se creato nel modo giusto un aiuto alla tua strategia relazionale.

Come creare un messenger Bot?

E’ da tempo che Facebook ha aperto la sua piattaforma di messaggistica ai chatbot, ed è per questo che mette a disposizione tutti gli strumenti per creare un bot. E’ possibile visionare tutti i passaggi nella sua guida ufficiale. Si tratta però spesso e volentieri di passaggi piuttosto tecnici ed è per questo che ha comunque da tempo aperto la sua piattaforma di messaggistica ai chatbot di terze parti, con risultati davvero incredibili con una serie di servizi che semplificano notevolmente il lavoro.

Eccone alcuni che ho selezionato partendo da quelli con cui lavoro principalmente:

ManyChat

E’ sicuramente questo uno dei tool più conosciuti ed anche efficaci in circolazione. E i motivi sono diversi. La sua fruibilità è davvero semplice, bastano infatti pochi passaggi per ottenere risultati incredibili. E’ possibile infatti creare un chatbot e messenger bot in pochi minuti senza alcuna necessità di conoscere la programmazione in codice. Si potrebbe scrivere un intera guida o articolo per parlare di questo strumento ma ti basta sapere per il momento che questo tool ti fornisce un’interfaccia davvero semplice per il suo utilizzo. Eccone un esempio:

Per scoprire tutte le funzionalità di questo strumento puoi visitare il sito ufficiale a questo indirizzo: https://manychat.com/

Chatfuel

E’ uno strumento molto conosciuto (circa 68.000 clienti ad oggi) per la creazione di bot per Twitter, Google, YouTube, Bing ma anche Messenger e Telegram. Come per le altre piattaforme, anche con Chatfuel si inizia impostando le regole di conversazione (con relative keyword), in modo che poi il bot adeguerà la conversazione in base ad esse.  Tutto questo senza competenze specifiche.

Anche in questo caso è possibile sfruttare uno strumento davvero semplice e di facile fruizione ed è possibile conoscerne tutte le caratteristiche a questo indirizzo: https://chatfuel.com/

Onsequel

Con Onsequel puoi creare bot per Facebook, senza tralasciare app di messaggistica come Telegram. Diverse le funzioni disponibili che vann dalla pubblicazione di contenuti, quiz, interazione con gli utenti, storytelling. Fino a fornire caratteristiche di ogni tipo ai tuoi messaggi per renderli molto personalizzati. Qui puoi scoprire tutte le funzioni di quest’altro ottimo strumento: https://www.onsequel.com/

Botsify

Altra piattaforma per lo sviluppo di bot senza codice che consente l’invio di messaggi pianificati ed è compatibile con Facebook Messenger, WordPress, Shopify, Alexa e MediumBotsify utilizza il drag and drop, particolarità molto interessante è che, se la conversazione con l’utente diventa troppo complessa, è in grado di trasferirla ad una persona reale.
Eccone al link tutte le funzionalità: https://botsify.com/

Ma andiamo avanti con alcuni meno conosciuti ma altrettanto validi.

Pandorabots

Pandorabots è un servizio web attivo da molti anni che serve per costruire e distribuire chatbot. Si possono creare agenti virtuali che possono conversare testualmente o in chat vocale con i consumatori. Pandorabots è in parte open-source e rende accessibili alcune sezioni del suo codice per le API. Come per gli altri a questo indirizzo è possibile conoscerne tutte le caratteristiche e funzionalità si passa anche in questo caso da una versione Free fino a versioni Premium: https://home.pandorabots.com/home.html

Mobile Monkey

Mobile monkey è il prodotto completo offerto dall’omonima azienda americana e completamente gratuito. Permette di sviluppare un chatbot per Messenger in pochi minuti e senza alcuna conoscenza di codici. Presenta meno funzioni dei precedenti, ma è comunque uno strumento semplice e potente che sfrutta l’intelligenza artificiale per riconoscere le parole chiave e rispondere di conseguenza agli utenti.
Guarda cosa può fare al seguente link https://mobilemonkey.com/ e al video di seguito.

Potrei andare avanti ancora per molto ma vediamo ora come utilizzare un chatbot nella tua Strategia Social:

Per implementare un bot Messenger devi seguire alcuni step:

  1. Decidere su quali argomenti dovrà interagire il bot
  2. In che modo e secondo quali input andrà ad interagire
  3. Disporre di una Pagina Facebook o altro canale social a cui associarlo
  4. Procedere alla creazione
  5. Installare il bot su Messenger

Partendo quindi dai differenti Chatbot e Messenger Bot finora analizzati ed alla distinzione che ho fatto tra Bot semplici e Bot più avanzati, possiamo dire che esistono due modalità di interazione tra cui scegliere per impostare il tuo bot:

A) E’ il chatbot a suggerire all’utente una serie di risposte tra cui scegliere e lo guida attraverso la scelta di parole chiave.

B) Tramite l’intelligenza artificiale il chatbot individua arole chiave all’interno di intere frasi scritte dall’utente, ne comprende il significato e da una risposta.

Ma adesso analizziamo come può essere integrato un chatbot in una strategia di digital marketing.

1) Ascolta la tua audience

Manychat ha condotto un’indagine sul tasso di apertura dei Chatbot di Facebook ed ha riscontrato un tasso di apertura dell’80%, contro il 20% di una e-mail rispetto ad aprire una mail, e proprio perché i clienti possono interagire è probabile che inseriti nel tuo funnel si sposteranno più in basso. Altre ricerche hanno dimostrato infatti che il tasso di click è del 40%

Inoltre lanciando i una campagna con obiettivo Messenger ADS potrai creare degli annunci pubblicitari da inviare a chiunque è già entrato in contatto o ha intertagito con la tua Pagina aziendale, i tuoi post, i tuoi video o ha visitato il tuo sito internet. In pratica è come avere una lista di potenziali clienti a cui ppuoi decidere di mandare contenuti esclusivi in qualunque momento.

Ecco un modo in cui ad esempio BMW ha deciso di utilizzare un chatbot per la sua strategia digitale.

2) Con un bot puoi gestire l’assistenza clienti

Fornire risposte immediate ai problemi più comuni si traduce nel fornire una comunicazione diretta con i tuoi utenti senza nessuno sforzo e questo dialogo continuo si trasforma nella possibilità di conoscere meglio il pubblico con cui interagisci.

Se hai dei canali social attivi ti sarà sicuramente capitato di ricevere infatti messaggi con domande o richieste specifiche in qualsiasi orario del giorno o della notte o in qualunque giorno della settimana.

La cosa interessante è che molto spesso fanno domande tra loro simili e se hai creato una sezione FAQ sul tuo sito web, questo potrebbe non essere sufficiente ma potrebbe venirti in aiuto. Perchè ad esempio la potresti utilizzare per prepare una lista di risposte a tutte quelle domande che col tempo i clienti ripetono e a cui saresti pronto o meglio ”il tuo chat bot” sarebbe pronto a rispondere immediatamente.

E’ ormai un dato di fatto ed è usanza comune quella di cercare la strada più semplice per raggiungere il nostro obiettivo. E quella di contattare via social l’azienda dalla quale necessitiamo dei chiarimenti è diventata una consuetudine per molti utenti.

Se trascorri molte ore a dare informazioni ai i tuoi clienti a rispondere a diverse domande controllare la posta di facebook e/o a prendere appuntamenti, sicuramente un po’ di automazione non potrà che farti darti un grosso aiuto.

Un chatbot reattivo e sempre attivo 24 ore su 24 pronto a rispondere alle richieste e ai reclami degli utenti con rilevanti informazioni utili in qualsiasi momento della giornata sarà di sicuro un vantaggio competitivo che hai creato per la tua azienda.

3) Identifica i tuoi clienti

Quando una persona interagisce con il tuo Chatbot hai la possibilità di andarlo a profilare, in pratica etichetterai l’utente in base alle risposte date. Profilazione che ti permetterà di avere sempre più informazioni. Questo ti offrirà la possibilità di inviare successivamente messaggi personalizzati e programmati ad esempio solo a quelli che hai etichettato secondo una determinata caratteristica.

Una volta che gli utenti iniziano ad interagire con il bot possono essere segmentati a seconda delle tue esigenze. Tipo fascia d’età, regione, interessi e così via. Attraverso dei tag praticamente è possibile inserirli in dei cluster specifici in base ai nostri obiettivi.

Immagina ad esempio di essere un personal trainer e di voler suddividere i tuoi potenziali clienti in base alla fascia d’età in modo da poterli ricontattare per proporre loro servizi diversi a seconda del cluster a cui appartengono, non male vero?

4) Aumenta vendite e fatturato

Secondo il report di Casaleggio Associati sull’ecommerce in Italia l’utilizzo dei ChatBot Migliore il tasso di conversione dalle 5 alle 10 volte. Se settato in maniera corretta un Messenger BOT può aiutarti proprio ad effettuare vendite in sintesi questo significa che usando un Bot, 8 persone su 10 apriranno la chat e almeno 4 di questi faranno click sul link che gli avrai indicato.  

5) Proponi un nuovo prodotto o servizio

Puo implentetare il tuo chatbot e messenger bot per far provare nuovi prodotti o servizi, fornire feedback al tuo negozio o alla tua attività, essere indirizzao ad un addetto all’assistenza clienti attraverso l’aiuto di una persona reale. Far esplorare il tuo catalogo o mostrare i tuoi contenuti permettendo all’utente di avere notizie sulla tua attività o acquistare direttamente i prodotti o servizi a catalogo.

6) Fai remarketing

Come spiegato prima tutti i bot sono in grado di conservare le informazioni, utilizzando questa funzionalità per fare remarketing o fidelizzare i clienti già acquisiti.

Potresti inviare dei promemoria a quel cliente che ad esempio ha ancora qualcosa da acquistare all’interno del carrello, o inviare un messaggio a quello che un anno prima aveva fatto un regalo di natale per la figlia. O ancora andare a chiedere come mai non ha finito il processo di acquisto e se ha qualche ulteriore domanda per poterlo far parlare con un addetto alle vendite reale.

7) Capisci prima cosa vendere o proporre

Un esempio? Immagina di avere la possibilità di inviare agli iscritti al tuo bot l’apertura del tuo nuovo ristorante, o il lancio di un nuovo corso su cui avevano manifestato interesse. Potresti inviare loro pareri o chiedere idee. Potendo capire anticipatamente su cosa dovresti puntare per i tuoi prodotti o servizi ancora prima di lanciarli definitivamente.

Conoscere le abitudini, i gusti e i problemi ricorrenti di chi compra i tuoi prodotti ti permetterà di perfezionare ciò che offri migliorando tutto il processo di vendita.

Insomma le opportunità che un chat bot o un messenger bot ci forniscono sono molteplici ma per sfruttarle appieno è fondamentale inserirli in una più ampia strategia di Web Marketing per sfruttarne appieno tutte le potenzialità.

>>> APPROFONDISCI SU: WEB MARKETING MANAGER

Hai già iniziato a lavorare con i chatbot e messenger bot?

Creare un chatbot e messenger bot come spiegato è relativamente semplice grazie anche a tutti i servizi che ho approfondito nel mio articolo. La parte difficile è quella di creare una strategia sul come utilizzare questo tipo di strumento. Se vuoi davvero un prodotto personalizzato devi esser pronto ad investire pagando una persona o un team di persone che siano in grado di cucire come un vestito su misura un chatbot attorno alle tue esigenze.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
2 + 26 =